IL FUTURO E’ DELLE STORIE!


Storytelling e storylistening: un binomio vincente che viene utilizzato dalle aziende come strategia di comunicazione per coinvolgere il target in una relazione autentica ed empatica.

Si sente sempre più parlare di storytelling come tecnica di comunicazione persuasiva da parte delle imprese, termine spesso usato impropriamente, ma è fondamentale comprendere che nessun tipo di storytelling può essere vincente senza un precedente storylistening. Lo storytelling (“l’arte di raccontare una storia”) è infatti una tecnica di comunicazione che permette, tramite appunto il racconto di una storia, spesso appassionante, di veicolare un messaggio al pubblico in modo meno esplicito, più emotivo e che quindi permane di più nella memoria del target.
Ma una domanda sorge spontanea: come si può raccontare la storia giusta senza conoscere chi l’ascolta? Ecco, quindi, entrare in gioco lo storylistening. È infatti fondamentale comprendere i valori, le aspirazioni e gli interessi del target di riferimento per poter costruire esperienze coinvolgenti, utilizzando i diversi touchpoint a disposizione.

La comunicazione sta utilizzando la storia come formula innovativa per comunicare al pubblico in modo differente, infatti a causa della saturazione del mercato  è difficile ottenere l’attenzione del consumatore e sembra che l’approccio narrativo offra un’opportunità di differenziazione dei prodotti agli occhi dell’ascoltatore. Inoltre, spesso il messaggio viene veicolato in modo meno “spudorato” e senza imperativi: ciò permette al consumatore di percepire la comunicazione come più aperta e trasparente, valori essenziali per una buona relazione tra le due parti.

Quindi, per concludere, la storia è un potente mezzo che permette alle aziende di trovare ancora un posto di favore nella comunicazione, ma è fondamentale ricordarsi che prima di raccontare è importante ascoltare.

Lorenza Di Feo

Annunci