A lezione di marketing con Apple

Il colosso fondato da Steve Jobs è senza ombra di dubbio uno dei più grandi esempi di marketing di questo secolo.
Indipendentemente dal fatto che possa piacere o meno, la strategia adottata da Apple è da tenere in considerazione per prendere spunto e ispirazione nel momento della creazione di una nuova content strategy.

La semplicità

Fin dagli inizi Apple, per trasmettere il messaggio di marca o per promuovere i proprio prodotti, ha adottato una strategia incentrata sulla semplicità e sul minimalismo.
Al centro di qualsiasi annuncio l’azienda ha sempre posto solo ed esclusivamente il prodotto in quanto tale; niente informazioni, niente commercial articolati, complessi ed appariscenti, ma solo una rappresentazione lineare semplice ed essenziale del vero valore sia per l’azienda che per il cliente.
Questa scelta, chiamiamola pure “di stile”, oltre a rendere Apple ineguagliabile e a distinguere l’azienda da tante altre competitor sul piano artistico della comunicazione, semplifica anche la trasposizione del messaggio in diversi mercati geografici in quanto non è necessaria alcuna traduzione.
Un altro elemento che è diventato simbolo di Apple e della sua semplicità a fianco della mela è il colore bianco che oltre ad essere requisito essenziale del packaging dei vari prodotti è diventato anche lo sfondo di alcune campagne pubblicitarie, sfondo sul quale il prodotto è perfettamente in sintonia.

Posizionamento del prodotto online

Sfruttare l’online per posizionare i prodotti è sicuramente un punto di partenza non indifferente alla base di un’ottima strategia marketing e della sua gestione. I social media, in particolar modo instagram, sono infatti strumenti eccezionali per la diffusione di campagne ad hoc che permettono di raggiungere il pubblico obiettivo e, magari con il coinvolgimento anche di un influencer, di promuovere al meglio il prodotto.
Anche in questo caso è bene prendere spunto da Apple, che si posiziona anche in questo caso come maestra di marketing affidandosi completamente agli influencer per lanciare, con una campagna mirata, il suo nuovo profilo su instagram.

Stimolo di recensione da parte degli utenti

Il marketing di Apple è caratterizzato da un altro aspetto essenziale che non può mancare nella pianificazione e gestione di una strategia, ovvero la capacità di ottenere recensioni da parte dei clienti.
Il colosso in questione è una delle aziende che meglio vengono recensite online dai suoi clienti. Questo succede fondamentalmente per due motivi: in primis perché i clienti, i cosiddetti melisti, amano sia prodotti firmati Apple sia il brand e in secondo luogo perché una volta avvenuto l’acquisto sono sempre stimolati a lasciare recensioni sui prodotti.

Unique value proposition

Se fino a poco tempo fa la chiave per vincere sul mercato era il prezzo, al giorno d’oggi non è più così. Allora la domanda nasce spontanea: cosa ci rende competitivi oggi online?
Sicuramente la risposta non è la guerra dei prezzi, ed Apple ne è la dimostrazione. In rete infatti troveremo sempre qualche competitor che vende lo stesso prodotto a prezzi inferiori quindi, per avere successo, si deve far leva su qualcosa di diverso.
Apple si focalizza sull’esperienza dell’utente semplificando e rendendo più piacevole la vita delle persone grazie ai suoi dispositivi, raggiungendo così il successo nonostante i prezzi elevati.

Creare non solo un prodotto ma anche un’esperienza

Riprendendo il discorso del paragrafo precedente possiamo affermare che oggi le persone nel momento dell’acquisto non comprano più solo un prodotto materiale ma si aspettano di vivere una vera e propria esperienza.
La creazione di un’esperienza riguarda fondamentalmente due azioni: in primo luogo il coinvolgimento di ogni punto di contatto con il potenziale cliente, dal sito web al negozio fisico, dalla pubblicità in tv alle campagne sui social.
Ma soprattutto implica il racconto oltre che del prodotto anche del brand. In questo Apple, dal mio punto di vista, è l’azienda leader. Apple è una storia, è alta tecnologia ma anche affetto ed emozione; i commercial evocativi portano il cliente ad emozionarsi ancora prima di effettuare l’acquisto vero e proprio. Quest’ultimo catapulta i clienti all’interno di una vera e propria comunità esclusiva attenta alle loro esigenze, aspetto molto evidente dal design e dall’accoglienza tipica dei suoi store fisici.

Crea il mistero intorno al brand

Ultimo punto (non per importanza) di questa lezione di marketing marcata Apple è la creazione di mistero e suspance su quelle che saranno le prossime azioni e novità dell’azienda per attirare in questo modo ancora di più l’attenzione e per far parlare di sè.

Francesca Cattabriga

Annunci