IL BAR LUCE. Un set cinematografico perfetto.

Il Bar Luce, progettato dal regista Wes Anderson ed inaugurato il 9 Maggio 2015 presso la Fondazione Prada a Largo Isarco 2, riproduce la tipica atmosfera di un caffè della vecchia Milano.

Il regista, famoso per le sue simmetrie ossessive, le palette cromatiche sgargianti e la caratterizzazione dei personaggi attraverso i costumi, ha recuperato 19 mila metri quadri di una  vecchia distilleria per trasformali in un luogo dove il tempo sembra essere sospeso perché d’un tratto si è catapultati sul set di un film cinematografico, così realistico, che ci si sente pienamente parte del film stesso.

Esattamente come su un vero set, non c’è una prospettiva ideale da cui osservare lo spazio e ogni angolo è spunto di ispirazione e permette di focalizzare l’attenzione sempre su un nuovo dettaglio, che rivela la solita cura e ossessione che caratterizza l’opera del regista.

E’ un luogo calmo e piacevole in cui conversare, rilassarsi e farsi ispirare, a partire dal soffitto ondulato a volta che riproduce in “miniatura” la copertura in vetro della Galleria Vittorio Emanuele, uno dei luoghi-simbolo di Milano. 

E’ stato strutturato per essere “un luogo da essere vissuto”, un luogo dove lo stesso Anderson sostiene che passerebbe i suoi “pomeriggi non cinematografici”. A riprova di questo saltano subito all’attenzione i due vecchi flipper, ispirati all’universo dei suoi film, e il jukebox vintage, posizionati sotto la riproduzione di un vecchio orologio che ricorda l’atmosfera di una stazione degli anni sessanta. L’aspetto ludico è evidente anche nelle già citate scelte cromatiche: la gamma dei colori pastello dona un’atmosfera giocosa, irreale e onirica. Per un attimo si ha l’impressione di non essere più se stessi, di non trovarsi più a Milano, ci si sente liberi di crearsi il proprio personaggio all’interno di un contesto avulso dalla realtà e così piacevolmente pittoresco.

Il Bar Luce nella sua semplicità del concetto e genialità della sua realizzazione, è un luogo dove il visitatore non può fare a meno di essere pervaso, fin dal suo primo passo all’interno, da un senso di stupore che lo pervade. 

#CIMERS lasciatevi emozionare da questo piccolo angolo di straordinaria realtà qui a Milano.

Francesca Solieri

Annunci